Libere dall’Inferno

Data: 02/03/2022

PRESENTAZIONE in ANTEPRIMA NAZIONALE del LIBRO di Chiara Vergani,

“LIBERE DALL’INFERNO”

Testimonianze, percorsi, linguaggi e orizzonti per contrastare la violenza sulle donne
2 marzo 2022 ore 8,30 c/o di Salerno

Un incontro speciale e necessario questa mattina presso la nostra Biblioteca “Felice Tommasone” con la  D.S. prof.ssa Elisabetta Barone, Chiara Vergani autrice del libro “Libere dall’Inferno” e i giornalisti di “La Città”, per dialogare con studenti e docenti sugli amori malati e la violenza sulle donne.

Interventi e riflessioni utili alla necessità di una solidarietà civile. A conclusione dell’incontro un minuto di silenzio per Anna Borsa, trentenne vittima del femminicidio avvenuto a Pontecagnano Faiano (SA) il 1 marzo.

Tutti in piedi per una donna.

L’autrice – pedagogista e criminologa – ha raccolto le testimonianze di esperti, donne e alcune riflessioni di studenti nel suo stile tra un testo che è in parte narrazione e in parte saggio.
Quello della Vergani è un libro sulle donne e per le donne vittime di violenza, che parla agli uomini.
Liberare la donna dall’inferno claustrofobico dell’abuso (non solo sessuale ma anche psicologico ed economico) non è disgiunto da una analoga “liberazione” della figura maschile da culture, schemi mentali e pseudo valori che lo hanno conformato a una idea di sé come padrone della vita dell’altro.
“Libere dall’inferno” nasce proprio da questi incontri, dalle conferenze tenute in piccoli e grandi comuni italiani e dalle domande di molte ragazze che da un lato vorrebbero lasciarsi andare agli amori giovanili spensieratamente e dall’altro, invece, temono di incappare nell’ennesimo amore malato.
A completare il libro, l’Autrice ha inserito le varie normative a tutela della donna in Italia e un ventaglio di azioni che vengono condotte in tutto il mondo, a testimonianza che la violenza sulle donne non è un fatto tipicamente italiano ma un dramma, che in misura variabile, colpisce le donne di ogni angolo del pianeta.
Il libro, pertanto, è una sorta di guida, di manuale, non da tenere con sé, ma da utilizzare per parlare a viso aperto di quello che più che un problema è oramai diventato un allarme sociale di dimensioni crescenti.